Riciclovie
Rando Italia
Sweet Road
BICICLUB
TIPOGRAFIA TESTA
GRAN PIEMONTE
SPIRITORANDO
RANDOTOUR CAMPANIA
Notizie e racconti

« Notizie

999 MIGLIA: UN SUCCESSO CHE CONFERMA LA GRANDE IDEA DELL’ITALIA DEL GRAND TOUR
17/07/2017, 10:00
999 MIGLIA: UN SUCCESSO CHE CONFERMA LA GRANDE IDEA DELL’ITALIA DEL GRAND TOUR

La 999 Miglia 2017 è stato un successo da tutti i punti di vista. 

Apprezzata l’organizzazione in tutte le sue espressioni dall’individuazione e segnalazione del percorso, alla grafica, ai supporti informativi, all’immagine coordinata, ai servizi offerti. Apprezzate le ASD del Sud coinvolte nell’organizzazione che hanno saputo dare il meglio in termini di accoglienza, assistenza e servizi. Apprezzato il Sud d’Italia con le sue meraviglie e il percorso prevalentemente su strade secondarie che mette in collegamento 128 centri storici.

Gestibile il numero dei partecipanti alla prima edizione con un 30% di stranieri provenienti da tutto il mondo.

Entusiastica l’adesione alle proposte collaterali come il concorso 999selfie su face book che ad oggi conta più di 3000 foto postate.

Interessante l’approccio dei 30 tra i 55 non brevettati che hanno comunque completato il percorso in autonomia in più giorni.

Ottimo il ritorno di immagine per lo sponsor che ha offerto anche servizi gratuiti ai randonneurs attraverso le sue strutture commerciali presenti lungo il percorso.

Rilevante il ritorno di immagine anche per CSAIn per essere l’EPS che ha promosso e supportato l’evento sportivo attraverso l’ASD Bike Rando.

 

999 MIGLIA - I NUMERI

  • 1608 km
  • 21.000 m di dislivello
  • 367 iscritti 
  • 120 iscritti stranieri
  • 26 nazioni e 5 continenti rappresentati
  • 270 partenti (191 BRM + 79 BRI)
  • 161 Brevettati BRM (entro le 150 ore)
  • 58 Brevettati BRI (entro le 168 ore)
  • 55 Non brevettati (di cui 30 hanno proseguito autonomamente impiegando più giorni)
  • 86 ore tempo minimo impiegato
  • 17 Controlli lungo il percorso + Roma
  • 18 Ristori + 2 improvvisati
  • 15 Ricoveri con servizi
  • 21 ASD locali coinvolte
  • 128 città e centri storici attraversati
  • 6 regioni interessate
  • 400 volontari coinvolti in un arco di 7 giorni e 7 notti (tutti con la T-shirt 999 Angels)
  • 3000 fotografie scattate dai partecipanti
  • 6000 piccoli adesivi sistemati per segnalare il percorso 
  • 99,9 € costo iscrizione base
ELENCO  FINISHER 150h  -  ELENCO FINISHER 168h in attesa di omologa
Si precisa che sono i dati raccolti dall'organizzazione in attesa di omologazione. 
  •  

999 MIGLIA - BREVE RESOCONTO

La 999 Miglia è una delle randonnée più impegnative d’Europa per lunghezza (pari alla 1001 Miglia) e per altimetria (21.000 m.), con un percorso ad anello con partenza e arrivo nel centro di Roma (a differenza di tutte le altre ultra maratone europee che partono e arrivano nelle periferie).

La 999 Miglia si caratterizza proprio per il percorso che, volutamente, attraversa numerosi centri storici del Sud Italia (128) consentendo ai randonneurs italiani e stranieri di apprezzare i tesori e le bellezze che si incontrano.

L’idea del viaggio, più che il senso della sfida estrema, ha fornito le motivazioni a tutti i randonneurs per completare il percorso. 

Quelli che non ce l’hanno fatta a stare dentro i limiti di tempo imposti dai regolamenti mondiali e nazionali, hanno comunque proseguito il viaggio in modo autonomo completandolo in più giorni.

 

I riscontri sono tutti molto positivi: 

  1. i randonneur per aver compiuto l’impresa circondati dalla bellezza e unicità dei luoghi, 
  2. le comunità locali per aver vissuto giorni di festa caratterizzati dal passaggio continuo e a tutte le ore del giorno e della notte dei gruppi di randonneurs.

Unica eccezione i rilievi che riguardano lo stato delle strade italiane sia per quanto riguarda la cura che per il traffico. Aspetti per i quali l’organizzazione ha dedicato molta attenzione e che ARI, attraverso il progetto “Strade da Vivere”, ne farà uno degli obiettivi da rivendicare nei confronti delle istituzioni preposte.

Il percorso testato in occasione dell’evento, con alcuni ritocchi tesi a garantire un ulteriore grado di sicurezza e godibilità, si presta perfettamente a diventare un percorso permanente da offrire ai randonneurs, ai cicloturisti italiani e stranieri che possono percorrerlo nelle forme più svariate comprese quelle organizzate dai Tour Operator.

 

La 999 Miglia fa parte di un progetto più ampio dell’ARI denominato “L’Italia del Grand Tour” che prevede 4 ultra-maratone che si svolgono ciascuna ogni anno (nel 2016 la 1001 Miglia, nel 2017 la 999 Miglia, nel 2018 la Alpi 4000 e nel 2019 la 6+6 isole Sicilia + Sardegna) attraverso le quali l’ARI intende offrire la possibilità di visitare il Bel Paese utilizzando la bicicletta. Nel 2018 sarà la volta di Alpi 4000 con partenza il 22 luglio da Bormio con i grandi laghi del nord, il grande fiume, le città d’arte, Torino ed i due passi alpini più alti: il Col d’Iseran ed il passo dello Stelvio.