Calendario BRM/ACP

RANDOCALABRIAEXTREME

15/04/2018
Distanza
200 km
Dove
Amantea (CS)
Omologazione
BRM/ACP
Dislivello
3000 - 4000 metri
Tempo massimo
1330 ore
Partenza
06:00 - 07:00
Quota d'iscrizione/Entry Fee
10.00 €
Il giorno del brevetto: 15.00 €
Contatti
0982426277
3667468569
facvincenzo@libero.it
Iscrizioni
dal 05/01 al 15/04
Campionato Italiano strada
Extreme

Sintetica descrizione del percorso RCE 2018.

 LE DONNE NON PAGANO L'ISCRIZIONE

Il 15 aprile 2018, con partenza ed arrivo dal piazzale dell’hotel Santa Maria in Amantea, dalle ore 06:00 alle ore 07:00, prenderà vita la 4^ edizione della RandoCalabriaExtreme, su un percorso ormai consolidato su cui ogni anno gli atleti si misurano con le proprie capacità di resistenza sia fisica sia mentale. I colli da scalare sono come di consueto 8, in un continuo saliscendi dal livello del mare fino a toccare, almeno in due punti, i 700 mt. di altitudine. Per chi ha partecipato nel 2017, si precisa che al secondo controllo di Falconara Albanese, si giunge percorrendo gli 11 km. di salita dal centro del comune di San Lucido, essendo stata ripristinata la viabilità. Quindi si parte da Amantea, antichissimo centro ricco di storia, oggi votato più che altro al commercio e al turismo balneare, sicuramente un centro da visitare, in particolar modo il centro storico in cui recentemente è stata resa fruibile una antichissima chiesetta eretta da San Francesco di Paola. I primi 37 chilometri si percorrono verso nord, parte dei quali sul vecchio tracciato della statale 18, (innesto dopo 2,700 mt. dalla partenza), strada in ottimo stato manutentivo. Dopo essersi nuovamente immessi sull’attuale statale 18, si lambisce l’ingresso del Santuario di San Francesco di Paola, sito nell’omonima città. Permanendo sulla S.18, sempre in direzione nord, si svolta a DX al bivio per Fuscaldo, immettendosi sulla SP 31. Da qui ha inizio la prima salita della giornata, ascesa che finisce proprio nel centro del paese (CONTROLLO). Effettuato il giro completo del centro abitato, tutto in discesa, ci si immette sulla SP36 in direzione SUD. Giunti a Paola ci si immette nuovamente sulla S.18 fino a San Lucido, dal cui centro inizia la seconda salita della giornata, la più lunga e la più impegnativa. Giunti nel centro di Falconara Albanese (CONTROLLO), paese fondato ed abitato da una comunità Arbereshe, si scende per oltre10 chilometri fino al livello del mare. Da qui si percorre un breve tratto della vecchia sede della statale 18 e si raggiunge Fiumefreddo Bruzio Marina, da dove la strada si inerpica drasticamente dando vita alla terza salita, contraddistinta da una serie di tornanti impegnativi, ma sicuramente molto suggestivi. La salita misura in tutto 9 km., ma dopo appena 2,3 km. i ciclisti entrano nel centro del paese, tra l’altro uno dei Borghi più belli d’Italia ove, sulla spettacolare terrazza di Largo Torretta vi è il 3° controllo. Si riprende a salire, quindi, per ulteriori 7 km. fino all’abitato di Sambiase di Fiumefreddo (SCOLLINAMENTO), ed in discesa si transita dal comune di Longobardi fino ad immettersi sulla vecchia sede della S.18. Si svolta a SX e si raggiunge il bivio per Belmonte Calabro, da dove ha inizio la quarta salita della giornata. Dopo appena due km. di salita, ben visibile sulla DX si offre agli atleti il più grande mausoleo dedicato ad uno degli inventori del fascismo, Michele Bianchi, nativo proprio di Belmonte. Oltrepassato questo comune si riprende a salire, e dopo ulteriori 2,600 mt., in prossimità dell’incrocio con il VAB (Villaggio Albergo Belmonte), è stato previsto il 4° controllo della giornata. Si prosegue ancora in salita fino alla contrada Vadi da dove inizia una discesa abbastanza ripida che riporta gli atleti: prima sul vecchio tracciato della statale 18 e poi sulla nuova arteria. Seguendo l’indicazione per Cosenza, dopo4,4 km. si svolta a dx. Da qui inizia la quinta salita della giornata che porterà gli atleti prima a San Pietro in Amantea, un piccolissimo ma vivace borgo collinare, e successivamente sull’altopiano del Tuvolo, da dove si gode una vista mozzafiato sulla valle del Savuto e su quella lametina, e quindi sull’intero golfo di Santa Eufemia. Qui i metri di altitudine sono 400. Un paio di km  dopo lo scollinamento si giunge presso l’agriturismo “il Cannatiallu” (CONTROLLO) ove l’organizzazione, come di consueto, offrirà agli atleti che lo desiderano, un ricco piatto di pasta. La discesa fino al livello del mare è un tuffo sulla città di Amantea, fiancheggiando distese di ulivi. Ripresa la statale 18, e proseguendo sempre verso SUD, si raggiunge Campora San Giovanni, popolosa frazione di Amantea, ed oltrepassato l’impianto semaforico (al semaforo NON andare né a DX né a SX ma dritto), si percorre un tratto di strada incastonato tra immensi appezzamenti di terreno coltivati a cipolla rossa di Tropea. Si giunge così al bivio per Cleto. Da questo punto inizia la sesta salita, alquanto altalenante. Oltrepassato l’abitato di Cleto, il controllo è poco più avanti in prossimità di una serie di fontane. Da qui si percorre un chilometro di salita abbastanza ripida, e dopo100 metri di discesa si svolta a DX seguendo, sempre in discesa, l’indicazione Aiello Calabro. La strada prosegue ancora in discesa per circa3 chilometri, dopo di che si inerpica dando inizio alla settima salita della giornata. Attraversato l’intero abitato di Aiello Calabro (CONTROLLO), si scende per qualche chilometro fino al bivio per Terrati-Lago. Qui si svolta a DX per percorrere l’ottava ed ultima salita della giornata. Giunti nell’abitato di Terrati si prosegue mantenendola DX, e dopo3 chilometri sulla strada per Lago (il punto è vistosamente e adeguatamente segnalato), si affronta l’ultimo chilometro della salita, veramente impegnativo. Allo scollinamento (CONTROLLO), si svolta a SX seguendo l’indicazione Lago. Dopo circa un km, sempre in discesa, si giunge a un bivio e si svolta a DX in direzione Amantea. La strada è molto larga e in buono stato. Gli atleti la percorreranno interamente per quasi 8 km per poi raggiungere il mare ed immettersi sulla S.18. Proseguendo sempre verso SUD, si oltrepassano 4 impianti semaforici e si giunge all’hotel Santa Maria: la fine della fatica.

L'hotel Santa Maria, dal cui piazzale parte ed arriva il Brevetto, ha il seguente tariffario:

- matrimoniale uso singolo 30€;

-matrimoniale 50€;

-tripla 65€;

-quadrupla 70€.

I prezzi di cui sopra, tra l'altro identici a quelli dello scorso anno, prevedono il pernotto e la prima colazione a buffet. All'atto della prenotazione è duopo precisare che il soggiorno è strettamente connesso allo svolgimento della Rando.

I recapiti sono: 0892/41247 e 3880618023 (Signora Antonella).

Hotel delle Canne sito sulla Statale 18 a 500 mt. dalla partenza:

-matrimoniale uso singolo 30 €;

-matrimoniale 50 €;

-tripla 60 €;

quadrupla 70 €.

I prezzi di cui sopra comprendono il pernotto e la prima colazione.

L'hotel delle Canne offre ai ciclisti anche un menù composto da primo, secondo, contorno, frutta, acqua e vino da tavola a 15 €.

Recapiti telefonici: 0982/41947.

Amantea, affacciandosi sulla costa Tirrenica ed attrraversata dalla Statale 18, è facilmente raggiungibile sia da nord sia da sud. Dista 35 km dall'aeroporto internazionale di Lamezia Terme e 17 km dallo svincolo autostradale di Falerna.

IBAN: IT58B0100504400000000082511intestato a Facchinieri Vincenzo BNL Catanzaro

ARI Viaggi e Raid
Catasto percorsi
 
 
OPENRUNNER
SELLE ITALIA
Bycicle Line
TIPOGRAFIA TESTA
BICICLUB
SOCIAL SPORT