loading
29 marzo 2020

130 KM DEL VALLONE BELLUNESE

Distanza

127 km

Dislivello

1000 - 2000 metri

Tempo massimo

8.30 ore

Dove

Pedavena (BL)

Contatti

345 6005527
E-mail

Partenza

08:00 - 09:00

Omologazione

cp/ARI

120 km

Servizi

Iscrizioni

dal 15/01/20 al 27/03/20

Quota di iscrizione

Online: 15.00 €
Online Soci ARI: 13.00 €
Il giorno del brevetto: 20.00 €

PRESENTAZIONE

Il percorso da 130 km , abbinato alla 200 km del Vallone Bellunese, ne ricalca nella parte iniziale e sul finale il tracciato. Infatti fino al controllo di Trichiana al km 75 essi viaggiano insieme. Dopo il controllo, mentre il percorso lungo prosegue dritto verso Belluno, il 130 km svolta a sinistra e scende dolcemente verso il Ponte di San Felice che attraversa il Piave. Subito dopo il ponte svolta ancora a sinistra e su una stradina secondaria raggiunge il piccolo abitato di Triva e con breve salita si ricongiunge in località Villiago al percorso lungo per poi proseguire sul medesimo itinerario fino all'arrivo. In totale sono circa 4 chilometri di percorso esclusivo proprio nel cuore della Valbelluna.  

                                                                                       NOTIZIE UTILI
Partenza dalle 8,00 alle 9,00 dal piazzale antistante la Birreria di Pedavena. Ritrovo dalle ore 7,00 per il ritiro dei documenti di viaggio per i già iscritti, e possibilità di nuove iscrizioni. In questo caso si prega di avere la dovuta pazienza e di presentarsi con Tessera sportiva e di Certificato Medico in corso di validità annuale, in quanto la compilazione dei documenti richiederà il tempo necessario.

SARA' POSSIBILE PER I GIA' ISCRITTI RITIRARE I DOCUMENTI DI VIAGGIO ANCHE IL SABATO POMERIGGIO DALLE 15 ALLE 18 PRESSO IL MUSEO STORICO DELLA BICICLETTA DI CESIOMAGGIORE, ASSIEME ALLA POSSIBILITA' DI ISCRIVERSI AL COSTO DI € 20 ANTICIPANDO LE OPERAZIONI PRIMA DELLA PARTENZA. CON L'OCCASIONE SI POTRANNO AMMIRARE I REPERTI DELLA COLLEZIONE SANVIDO CHE VANNO DALLE BICICLETTE PIU' DISPARATE A QUELLE DI GRANDI CAMPIONI, DALLA COMPONENTISTICA ALLA DOCUMENTAZIONE STORICA.www.museostoricobicicletta.it

Per gli iscritti del mattino non viene riconosciuto lo sconto ARICARD. Prima della partenza verranno controllate a campione le biciclette e le  dotazioni dei partenti. Si ricorda che non sono ammesse biciclette che non rispettino il codice della strada, per esempio quelle a scatto fisso se non dotate di impianto frenante anteriore e posteriore. . La partenza avverrà in successione continua con timbro e orario posti all'uscita dal cancello. Questo per evitare di immettere sulla strada pubblica gruppi numerosi. Ognuno è tenuto a rispettare il codice della strada ed a tenere un comportamento corretto durante la manifestazione, anche nei punti di controllo che possono essere gestiti dall'organizzazione o posti presso pubblici esercizi. Per il resto ci si rifà al regolamento consultabile e scaricabile su queste pagine.

                                                                                          IL PERCORSO
Il percorso è completamente rivisto rispetto all'anno scorso, anche nel senso di marcia, che passa da orario ad antiorario. Si parte quindi verso ovest percorrendo il Canalet verso Arten per arrivare poi fino a Fastro, finestra sulla Valsugana caratterizzata dalle fortificazioni della prima guerra mondiale. Da qui comincia la prima novità assoluta, si sale a Val Nevera, dolce salita di 6 km immersa fra i boschi, per poi ridiscendere ad Arsiè. Si ripercorre in senso contrario un breve tratto per immettersi poi sulla SS 50 fino a Santa Lucia. Si svolta a destra e con saliscendi si superano Seren del Grappa, Rasai, Porcen, Tomo, Villaga con viste panoramiche sulla città di Feltre, le Vette Feltrine ed il Santuario dei Santi Vittore e Corona. Si ritorna a fondovalle ad Anzù e dopo Villapaiera, Nemeggio e Busche si prende la Sinistra Piave. Dopo Bardies un'inedita stradina corre su un crinale con vista sul Piave a sinistra e le Prealpi a destra. Si sale quindi a Mel, caratteristico paese posto su un colle a picco sul Piave. Scesi da Mel per una stradina già affrontata nelle precedenti edizioni si passa per Pagogna e Farra di Mel, dopodichè, alla fine di un brevissimo tratto ciclabile, si attraversa la SP 1 e si entra in Trichana. All'uscita del paese ci sarà il primo controllo con ristoro e la separazione del percorso di 130 km. Siamo circa al km 75. Dopo il meritato ristoro, il percorso lascia il tragitto lungo e scende ad attraversare il Piave e portarsi in destra idrografica al Ponte di San Felice. Subito dopo il ponte si svolta a sinistra per arrivare al minuscolo abitato di Triva e con leggera salita, dopo circa 4 km dalla separazione, ci si ricongiunge al percorso lungo ad un crocevia in località Villiago. Si scende a Sedico e si prende per stradine interne verso Roe Basse, Vignole e Ponte Mas. Da qui il passaggio classico alla Certosa di Vedana col piccolissimo lago incastonato fra i massi. Si scende a Mis e Camolino, poi in costa Oregne e Paderno con breve discesa a Dussano per un altro controllo presso il Bar Moretti km 167. Si continua per strade e stradine: Meano, Callibago, San Martino, Colvago, Ignan, paesi sconosciuti ai più ma paesaggi interessanti. Da Santa Giustina si sale per altri 3 km a Cergnai immettendosi sulla pedemontana percorsa tante volte fino a Cesiomaggiore il paese del Ciclismo col suo Museo che racchiude la storia della bicicletta e che merita senz'altro una visita. Si scende verso Pez dove con svolta destra si prende la via verso Villa Centenere che conserva un cippo miliare dell'antica Via Claudia Augusta Altinate. Si gira attorno alla tenuta della villa per scendere con ripida discesa alle Busette di Pullir, seguite dalle Busette di Fianema, altro tratto inedito. A Fianema si ritorna sulla Pedemontana e attraverso Villabruna e Foen in un baleno siamo a Pedavena.
Ristoro finale servito presso la Baita della Birreria Pedavena dove un assaggio della birra del Centenario non può mancare.
 
                                                                                          AVVERTENZE
Il partecipante è in escursione singola, su strade aperte al traffico promiscuo, quindi deve rispettare il codice della strada. Deve inoltre un comportamento corretto durante la manifestazione sia nei confronti degli altri partecipenti, degli organizzatori, del personale di assistenza e di terzi in genere. Egli assume queste responsabilità con la firma del modulo "DICHIARAZIONE DI CONSAPEVOLEZZA DI ASSUNZIONE DEL RISCHIO E LIBERATORIA DI RESPONSABILITA'".
AVVERTENZE GENERALI:
1) Il fondo delle stradine secondarie può risultare sporco per il traffico di mezzi agricoli,
2) Il percorso è frecciato a terra con frecce di colore giallo. Nel tratto fra il distacco ed il ricongiungimento col percorso lungo le frecce saranno di colore rosa. Alcune deviazioni importanti  o dove non è possibile frecciare a terra (centri urbani o sterrati) sono segnalate con cartelli con freccia nera in campo giallo,
3) Rispetto del Codice della Strada. Le biciclette sono dotate di freni, usarli quando serve, non è una competizione,
4) In caso di pioggia o terreno bagnato aumentare l'attenzione soprattutto in discesa e negli attraversamenti,
5) Non lasciate rifiuti lungo il percorso che è studiato per valorizzare il territorio in cui si svolge, proponendo scorci della Valbelluna e del Feltrino altrimenti sconosciuti ai più. Godeteveli,
6) Le avvertenze di seguito riportate sono evidenziate anche nel Roadbook.
DETTAGLIO PUNTI DI ATTENZIONE:
Per rendere più informato il partecipante vengono riportati di seguito i punti del percorso ove prestare maggior attenzione:
Km 6,1 entrando nell'abitato di Arten dopo breve e veloce discesa, si svolta a destra per un senso unico molto breve, alcuni metri, per poi immettersi sempre a destra su strada provinciale. Strade strette fra le case. Moderare la velocità a fine discesa.
Km 21,4 Inizio salita di km 6 per Val Nevera, salita dolce. Al termine inizia discesa a tratti impegnativa verso Arsiè su strada stretta, pendenze non rilevanti, ma potrebbe essere sporca.
Km 36,7 Immissione verso destra su SS 50, potrebbe essere trafficata con traffico veloce. Ampia banchina transitabile oltre la linea laterale bianca.
Km 48,3 e 50,4 due brevi discese impegnative per la pendenza.
Km 57,7 Immissione su SS 50 possibilità di traffico intenso. Procedere in fila indiana.
Km 73,5 Al termine della breve ciclabile si attraversa la SP 1. Vari varchi di uscita, prestare attenzione al traffico veloce.
Km 80,8 Località Sedico, immissione a destra su SS 50, possibilità di traffico. Dopo 1 km svolta a sinistra per Noal-Roe Basse. Prestare attenzione nell'attraversamento.
Km 86.4 Località Vignole attraversamento SR 203. Prestare attenzione.
Km 89.0 Località Ponte Mas. Immissione e attraversamento SP 12 direzione Vedana. Attenzione veicoli in senso contrario provenienti dal ponte.
Km 91.3 Località Vedana. Breve discesa ripida.
Km 103.0 Località Colvago. Breve discesa  stretta e ripida con scarsa visibilità.
Km 104.3 Santa Giustina. Inizio salita km 3,5 fino a Cergnai. Pendenza max 8%.
Km 116.1 Svolta a destra per Busette di Pullir. Discesa breve ma impegnativa su strada stretta.
Km 120.0 Innesto con attraversamento SP 12 in discesa, prestare attenzione.
 
 
 
 

MODALITÀ ISCRIZIONI ON-LINE del ciclista

 

Socio ARI

Il ciclista socio ARI, dopo essersi "loggato" viene riconosciuto dal server ARI che verifica che la data della visita medica depositata in DataHealth sia valida nella data del Brevetto (se fosse scaduta gli chiede di aggiornarla) e gli permette di iscriversi immediatamente, senza dover inserire i propri dati, procedendo al pagamento della quota di iscrizione scontata.


Non socio ARI

ARI e gli Organizzatori associati utilizzano il servizio DataHealth per la verifica e l’archiviazione dei certificati medici. 

Il sistema, prima di aprire la scheda iscrizioni chiede di inserire il proprio CODICE FISCALE per verificare su DataHealth se sei registrato e hai la visita medica valida. Si presentano perciò due casi:

- IL SISTEMA TROVA VISITA MEDICA VALIDA su DH Sei certificato perché a suo tempo hai già fatto la procedura di inserimento in DataHealth per un precedente Brevetto ARI o per una GF che lo aveva richiesto. Quindi PUOI PROCEDERE > si apre la scheda iscrizioni da compilare.

IL SISTEMA NON TROVA LA VISITA MEDICA VALIDA > NON sei certificato in DataHealth.
Per iscriverti ONLINE a questo o ad altri brevetti ARI.

  • dovrai registrarti e depositare il tuo certificato medico di idoneità in DataHealth con pagamento del costo servizio a DataHealth (2,80€)
  • oppure potrai decidere di diventare socio ARI (la procedura richiede un paio di giorni, vedi modalità e opportunità a questo link. In questo caso il costo per il deposito della visita medica è compreso nella quota associativa ARI di 10€) 

Resta comunque la possibilità di iscriverti sul posto portando la visita se l’organizzatore accetta questa modalità. 

Dopo aver caricato, comunque, la propria visita medica valida sul portale DataHealth, e e aver ricevuto da questi conferma di validazione (solitamente entro 24 ore) il Ciclista, rientrando nella scheda iscrizioni, POTRÀ PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE: inserito il proprio codice fiscale, il server ARI verifica in DataHealth e a validazione avvenuta apre la scheda iscrizioni da compilare.

NOTE:

- I certificati ritenuti validi per legge per partecipare ad un BREVETTO Randonnée (distanze superiori a 70km o con dislivello medio superiore all 1% o con salite superiori al 6%) sono: CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO PER IL CICLISMO o CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ AD ALTO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE.

- Ovviamente, una volta caricato il proprio certificato medico su DataHealth non è più necessario ripetere la procedura per l’iscrizione ad altri Brevetti ARI.

- DATAHEALTH ha 24 ore (max 48h) per validare il certificato, quindi il ciclista resterà evidenziato nell’elenco iscritti come "ATTESA DI VALIDAZIONE" fintanto che il server ARI non riceve anche questa conferma.

- Il ciclista che si registra in DataHealth riceve, insieme alla mail di conferma di validazione del suo certificato, il QRcode contenente tutti i dati del certificato e l’attestazione di avvenuta validazione da parte di DataHealth. (vedi dettaglio)  Pertanto, qualsiasi organizzatore che utilizza il servizio DH con un semplice smartphone dotato di lettore di QRcode può verificare il possesso del requisito previsto.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi