loading
News

giovedì 25 novembre, 2021

SICILIA N0 ST0P - LA 1.000 KM NATA NEL 2000

SICILIA N0 ST0P - LA 1.000 KM NATA NEL 2000

Sicilia No Stop è il primo brevetto ciclistico Italiano da 1000 Km con omologazione ACP, la
prima edizione risale al mese di Settembre dell’anno 2000.


Si svolge ogni due anni, negli anni pari, il suo percorso è il giro della Sicilia sul suo bordo più
esterno; si svolge in senso antiorario per permettere di avere sempre il mare alla propria destra.


Siamo alla 11^ edizione ed il brevetto sarà prova ACP valido per le pre-iscrizioni alla Parigi
Brest Parigi del 2023, sarà anche la prova di apertura del secondo ciclo dell’IGT, Italia del Grand
Tour;

la partenza è programmata fra le ore 7,00 e le 8,00 di Mercoledì 18 Maggio 2022;

il tempo massimo di 75 ore è fissato per le ore 10,00 di sabato 21 Maggio 2022; partiremo ancora nel Palermitano,
esattamente da Terrasini (PA), con campo base presso l’Hotel Perla del Golfo.


Novità per l’edizione numero 11: avremo due concorsi, il primo premierà i migliori racconti
della manifestazione, il secondo invece premierà le migliori fotografie; presto i rispettivi regolamenti.


Il percorso è quello tradizionale con poche novità; partenza dal piazzale interno dell’Hotel, poi
Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo, dove avrete il tempo di ammirare una delle spiagge più
belle della Sicilia.
Risaliti da San Vito andremo verso Trapani, nella Sp 20 in riva al mare due cose da segnalare: il
monumento che ricorda l’attentato di Pizzolungo, e poco più avanti la stele Virgiliana dove Enea seppellì
il padre Anchise.


Superata la città di Trapani, non andremo sulla SS 115, ma sulla Sp 21 per due motivi, è meno
trafficata e poi ci permetterà di passare nel bel mezzo delle famose saline di Trapani.


Poi Marsala, anche qui vi terremo sul mare e incontreremo la colonna spezzata che indica “Capo
Boeo”, la punta più a ovest della Sicilia; immensi vigneti ed uliveti caratterizzano questo territorio.
Da Marsala e fino a Sciacca il percorso è stato ridisegnato per evitare il vento ed i pericoli dei due
grandi viadotti della valle del Belice, andremo su strade secondarie sul mare, direzione Agrigento.


Intorno al 300° Km il primo dei due Hotel per chi vorrà fare la sosta notturna; qui porteremo il vs.
bagdrop con le buste in stoffa che noi vi forniremo, voi dovete solo scriverci in stampatello il cognome e
indicare 1 o 2 l’hotel dove volete che arrivino i vostri sacchetti; ritroverete i sacchetti con i vs panni
sporchi al campo base nel tardo pomeriggio/serata del terzo giorno di brevetto.


La SS 115 ci farà compagnia fino a Gela, poi entreremo in una zona diversa, siamo nel comune di
Vittoria con i suoi lungi filari di serre dove si coltivano in ogni tempo dell’anno buona parte delle
primizie che troveremo sulle nostre tavole, ma anche spiagge meravigliose come quelle di Scoglitti e
Kamarina.


Ancora serre oltre Scoglitti ma, se vorrete fare una deviazione di soli 100/150 m alla rotonda della
Sp 88 andate dritti fino a Punta Secca sul mare, per gli appassionati sarà un piacere farsi una selfie alla
casa di Montalbano, il commissario più famoso d’Italia.
Poi ancora giù fino a Capo Passero, la punta più a sud della Sicilia, attraverso zona una volta
acquitrinose, ora rese produttive.


Cominceremo la risalita della costa ionica dall’antico borgo di Marzamemi, attraverso stradine
secondarie arriveremo alle porte di Noto, una delle perle del barocco, e poi Siracusa con la sua storia
millenaria.

Molti conoscono Siracusa per il Teatro antico dove si svolgono ancora oggi le rappresentazioni del
dramma antico; ma tutta Siracusa è uno scrigno di bellezze; l’isola di Ortigia, l’orecchio di Dionisio . . .
noi vi porteremo in Piazza Duomo per il controllo passando per la fontana di Diana, passaggi da
immortalare con delle belle foto.


L’Etna sarà la nostra fedele compagna di viaggio in questa zona, la vedremo sempre da Siracusa a
Catania e oltre; non la scaleremo in questa edizione, lo faremo quando ripartiremo da questo versante.
L’ Isola Bella a Taormina, il castello di Capo Sant’Alessio, precedono il secondo Hotel per la
seconda sosta notturna.


Da Messina la SS 113 ci accompagnerà fino al traguardo dopo aver superato il colle del Tindari, i
saliscendi di Capo d’Orlando, lo strappo di Cefalù, quello di San Nicola l’Arena e la caotica confusione
del traffico palermitano.


Come sempre saranno assegnati i Brevetti Speciali a coloro che concludo più Sicilia No Stop:
Brevetto di Bronzo a coloro che concludono la 4^ Sicilia No Stop
Brevetto d’Argento a coloro che concludono la 7^Sicilia No Stop
Brevetto d’Oro a coloro che concludono la 10^ Sicilia No Stop.
Grazie a tutti coloro che sceglieranno di partecipare a Sicilia No Stop.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi