loading
CAMPIONATO ITALIANO STRADA
19 giugno 2022

ARI NON E' RESPONSABILE DELLE INFORMAZIONI PUBBLICATE SU QUESTA PAGINA, IL CUI CONTENUTO E' AUTONOMAMENTE GESTITO DALL'ORGANIZZATORE DELL'EVENTO.

Città Murate

Distanza

220 km

Dislivello

1070 metri

Tempo massimo

13 ore 30 min

Dove

Bovolenta (PD)

Contatti

+393356906911
E-mail

Partenza

07:00 - 08:00

Omologazione

BRI/ARI

200 Km

Servizi

Iscrizioni

dal 19/04/22 al 17/06/22

N. massimo di iscrizioni: 300

Quota di iscrizione

Online: 15.00 €
Online Soci ARI: 13.50 €

Attenzione si accettano solo iscrizioni online fino a venerdì 17/06/22 non si accetteranno iscritti il giorno della gara. 

Iban: IBAN: IT35R0845262540012130000284

INTESTATO A CAPUZZO MAURIZIO (PRESIDENTE)

Ricorda che:

1) Le iscrizioni termineranno il giorno Venerdì 17/06/2022 e saranno esclusivamente gestite online, tramite queste piattaforma. Non sarà possibile iscriversi il giorno della partenza.

2) Per tutti e 2 i percorsi è necessario essere in possesso del certificato medico di idoneità sportiva agonistica. Non sarà inoltre possibile effettuare tesseramenti giornalieri.

3) I controlli avverranno in maniera autonoma tramite l'app ICRON (disponibile per Android e iPhone e che permetterà di scansionare i codici QR-Code affissi presso i vari punti di controllo) oppure, in caso di problemi di lettura del codice QR-Code od individuazione dello stesso, mandando la propria posizione o un selfie, con indicazione del partecipante, ai numeri di telefono indicati nel Roadbook.

4) SABATO VI COMUNICHEREMO IL LUOGO ESATTO DEI CONTROLLI E IL PUNTO DI RISTORO CHE SARA' 1o A MONTAGNANA PER IL PERCORSO LUNGO E CORTO.

 

 

Città murate

 

 

Partenza da Bovolenta (via Rossini,3); paese del padovano nato alla confluenza tra due fiumi, Roncajette e Vighinzone diventa Bacchiglione dopo la confluenza. (confluendo l'acqua forma un gorgo, in dialetto BOVO LO per proseguire poi LENTA, dando origine al nome BOVOLENTA) nel borgo vi e una costruzione che risale al 1100 periodo vicino ai COMUNI, epoca in cui sono state costruite le FORTIFICAZIONI (mura) anche delle città che andremo a visitare.

Più recentemente dai Veneziani sono stati costruiti i murazzi a proteggere il centro abitato, rimane in Piazza Accademia il palazzo già sede della ACCADEMIA DEI CONCORDI, mentre è andato perduto il Castello che sorgeva a protezione della PONTA luogo simbolo di confluenza dei due fiumi, che permettevano a VENEZIA di portare verso la città le derrate alimentari prodotte nelle loro terre, per questo ancora oggi si possono ammirare decine di ville veneziane lungo tutto il corso dei due fiumi da Chioggia a Padova.

 

Andremo alla scoperta delle città murate e pedalando imparemo a conoscere il Veneto e apprendere la storia delle sue roccaforti.

 

La randonèe con partenza da Bovolenta, (VIA ROSSINI, 3 PARCO SALVO D'ACQUISTO) percorrendo l'argine del canale Vighinzone porterà a Cagnola subito a dx e dopo il ponte a sx arriverete a Pontemanco con i sui fantastici mulini ad acqua del 1500 (merita una sosta e una foto) si prosegue quindi verso Pernumia e seguendo la traccia arriverete alla Città murata di Monselice, anche qui sosta e foto di rito, (guardatevi attorno potreste imbattervi in una pasticceria siciliana) per ripartire poi verso Arqua Petrarca dove farete ancora una sosta per vedere la casa del Poeta, PRIMO CONTROLLO km 27, proseguendo e affrontando la salita del sasso nero scenderete a Valle San Giorgio altra breve salita e discesa verso Baone dove svoltando a dx si prosegue e si arriva alla Città murata di Este con le sue mura e il Castello altra breve sosta, foto, e si procede verso la Città murata di Montagnana , sosta, foto, SECONDO CONTROLLO km 50, qui i percorsi si dividono lasciamo i colli Euganei alle spalle e proseguiamo con il percorso lungo, attraversando Cicogna, Poiana Maggiore, Cagnano, Coloredo, Sossano, Ponte Alto, Belvedere si arriva a Barbarano Vicentino, qui iniziano i Berici e la salita verso San Giovanni in Monte, per scendere poi verso il lago di Fimon, sempre immersi nel verde e con la vista del lago si procede verso Torri di Arcugnano, Tormeno, Villa Margherita, Cà Santarelli, vedrete Villa Guiccioli e quindi sarete a Vicenza, km 100, la attraversate per proseguire verso Cà Zancan, arrivando a Monticello Conte Otto, Vigardolo, Menin Barausse, Maggian, Lupiola Villa Giaretta,Lupia, Sandrigo, Arcugnano, Longa, Schiavon, arrivo a Marostica Piazza degli Scacchi km 128, si sale verso la parte alta della città, affrontando la salita della Rosina arrivando a Valle San Floriano, Marchetti, San Michele, Pala Angarano e siamo a Bassano del Grappa, qui attraversiamo lo storico PONTE DEGLI ALPINI TERZO CONTROLLO KM 153 sosta per fissare nella memoria le bellezze circostanti e bere una tagliatella alla distilleria Nardini. Ci si avvia quindi verso il borgo Asiago, di seguito Rosà, Belvedere e Città murata di Cittadella QUARTO CONTROLLO km 155, quindi troviamo Sommavilla, entriamo quindi in una altra Città murata Castelfranco Veneto km 167, giro delle mura e guardatevi attorno e godete della vista. Quindi si riparte verso Cà Rossa, Ponte Alto, Menato Brugnaro Perusin e arriviamo alla Città murata di Camposanpiero QUINTO CONTROLLO km 180, percorriamo la strada verso Straelle, Bressanin, Borgoricco, Codivernarolo, Codiverno, Pionca, Peraga Castello km 198, quindi Noventa Padovana, Ponte San Nicolò, Roncaiette Casalserugo e si arriva a Bovolenta passando da Piazza Accademia, ancora poche pedalate e sarete al Parco Salvo D,acquisto dove troverete ad aspettarvi il pasta parti al Ristorante Pizzeria VIZIO.

COMUNICAZIONE AL PARTECIPANTE ===

 

Carissimo partecipante,

ti invio i link per poter scaricare la app che ti permetterà di registrare la tua partenza ed i passaggi ai controlli intermedi in totale autonomia.

Per iPhone: https://apps.apple.com/us/app/icron-qr/id1531692380

Per Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=io.icron.ari&gl=IT

Dovrai:    1) Scaricarla,  2) Registrarti con Cognome, Nome, Email (la stessa che hai usato per iscriverti sul sito ARI) 3) Verificare che compaia nella APP l'evento a cui si è iscritto* 4) Scansionare i QR Code posti nei vari punti di controllo tramite APP.

*ATTENZIONE Se un atleta si registra sull’app con una email diversa da quella con cui si è registrato su ARI non troverà la gara nell’elenco. Cosa deve fare ? Cancellare l’app, riscaricarla e registrarsi con la stessa email usata su ARI.

Automaticamente viene registrato il tuo passaggio. 

Attenzione, per completare il giro, all'arrivo dovrai scansionare nuovamente il QR Code (che hai già scansionato alla partenza). Con la seconda scansione del QR Code di partenza hai completato il giro e ti registriamo il tempo corretto.

Nella app trovi anche altri pulsanti che ti possono essere utili in caso di bisogno ma non sono indispensabili per la registrazione. Ad esempio quello "Invia posizione" ti può servire in qualsiasi momento per informare un qualsiasi numero nella tua rubrica di dove ti trovi. Può servire per segnalare il ritiro, per un guasto meccanico o altro.

NOTA. Nel caso di una carica scarsa della batteria del tuo smatphone ricorda che puoi tenerlo spento ed accederlo solo in prossimità del check point per leggere il QRcode e trasmettere il passaggio. Per i percorsi più lunghi è raccomandato munirsi di power bank.  

A questo link vedi le ISTRUZIONI APP 

A questo link ESEMPIO DI  ISTRUZIONI da CONSEGNARE AL CICLISTA

 

Monselice:

trae il nome dal Bizantino Mons Silicus vissuto nel 600, occupata poi dai Longobardi e successivamente nel 1200 dal tiranno Ezzelino III da Romano che costruisce le sue fortificazioni.

- Giostra della Rocca – tra la prima e la terza domenica di settembre.

 

 

Arqua Petrarca:

origine del nome e alcune curiosità Il toponimo deriva dal latino Arquata o Arquata Montium che significa l'arco di monti' e indica la sua posizione su di un'altura circondata da una corona di colline..

Il comune deve la sua fama certamente al poeta Francesco Petrarca. Il Petrarca, legato ai Da Carrara, vi trascorse gli ultimi anni della sua vita e il suo corpo fu sepolto nella chiesa parrocchiale.

    • Varie iniziative per ricorsdare Francesco Petrarca in Luglio.

    • Festa della giuggiula ottobre.

 

 

Este:

posta ai piedi dei colli euganei, il suo nome prende origine dal fiume Adige e successivamente dopo il 1000 dai Signori Casa d'Este. Il castello che la caratterizza con un km di mura è stato costruito dai Carraresi nel 1300.

- Este in fiore – aprile

 

 

Montagnana:

il nome deriva dal toponimo Motta Aeniana, deve le sue mura e il mastio di Castel San Zeno ai Da Carrara e comune di Padova.

- Palio dei Dieci Comuni del Montagnanese – 1° domenica di settembre.

 

 

Marostica:

Postazione militare sin dall'epoca Romana

Secondo Giovanni da Schio è un composto formato da mar, in celtico "sopra", e Asticum, riferimento al torrente Astico che scorre poco distante. Passa sotto vari domini, dagli Ezzelini ai Vicentini e Padovani.

Risale al 1312 l'edificazione da parte di Cangrande della Scala del mastio del Castello “da Basso” e del Castello Superiore; successivamente Mastino II completò il Castello Inferiore; nel 1372 invece Cansignorio della Scala iniziò la costruzione della cinta muraria, che racchiude il colle Pausolino e la pianura sottostante, unendo i due castelli: il Castello Superiore e il Castello “da Basso.

    • Partita a Scacchi – rievocazione storica – a settembre di ogni anno pari.

 

 

Bassano del Grappa:

il nome deriva dal termine latino di persona Bassius con l'aggiunta de suffisso -anus, mentre la specifica si riferisce al vicino Monte Grappa.

L’evoluzione delle opere difensive della città di Bassano del Grappa si è compiuta nell’arco di quattro secoli, dall’XI al XIV. Essa si può riassumere in tre fasi successive: l’erezione del Castello, circondato da una cerchia di mura, attribuita agli Ezzelini e di cui si ha notizia dal 1175; la costruzione di una cinta difensiva tra i secoli XII e XIII, che si raccordava al perimetro del Castello e dotata di torri e di 4 porte, la costruzione della seconda cerchia murata, estesa ulteriormente verso sud ed est e difesa a meridione dal Castello Inferiore, attribuita dalla tradizione a Gian Galeazzo Visconti nel 1389, ma eretta già all’inizio del XIV secolo ad opera dei Carraresi.

Città alpina il cui maggiore simbolo è il PONTE DEGLI ALPINI.

Carnevale Bassanese – dura circa un mese prima di Martedì grasso. – Concorso pirotecnico – secondo sabato di ottobre.

 

 

Cittadella:

posta all'incrocio tra l'antica Postumia e la via che scende dalla Valsugana, deve il nome alle sue fortificazioni, essendo stata polo critico fin dall’antichità.

La mirabile cinta muraria fu costruita nel 1220 dal Comune di Padova per proteggersi dalla minaccia di Treviso.

    • Voci dell’Evo di Mezzo – nel mese di settembre.

 

 

Castelfranco Veneto:

fondata da Treviso e usata come punto di difesa dai Vicentini e Padovani, il nome viene dal suo CASTELLO al cui interno era zona franca, cioè esente da tasse.

    • Palio del Castel d’Amore – secondo weekend di settembre.

    • Festa del Radicchio variegato di Castelfranco IGP – il fine settimana e la domenica prima di Natale.

 

 

Camposanpiero:

Il significato del nome “Camposampiero” sono da ricercarsi nell'etimologia dei termini stessi che lo costituiscono, cioè campo e San Piero; e nonostante questa affermazione non sia supportata da documenti, ad oggi viene ritenuta la più credibile.

La costruzione del castello risale forse già alla prima metà dell’XI secolo, epoca in cui Tiso I riceve in feudo Camposampiero dall’imperatore Arrigo II.
Le opere di fortificazione comprendono lo sdoppiamento in due rami del fiume Vandura, in modo da arginare un’area quadrata, cinta da mura, con cinque porte e la rocca comitale in prossimità della biforcazione.
Oggi nel borgo rimangono solo due torri.

         - Processione di S.Antonio – 13 giugno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MODALITÀ ISCRIZIONI ON-LINE del ciclista

 

Socio ARI

Il ciclista socio ARI, dopo essersi "loggato" viene riconosciuto dal server ARI che verifica che la data della visita medica depositata in DataHealth sia valida nella data del Brevetto (se fosse scaduta gli chiede di aggiornarla) e gli permette di iscriversi immediatamente, senza dover inserire i propri dati, procedendo al pagamento della quota di iscrizione scontata.


Non socio ARI

ARI e gli Organizzatori associati utilizzano il servizio DataHealth per la verifica e l’archiviazione dei certificati medici. 

Il sistema, prima di aprire la scheda iscrizioni chiede di inserire il proprio CODICE FISCALE per verificare su DataHealth se sei registrato e hai la visita medica valida. Si presentano perciò due casi:

- IL SISTEMA TROVA VISITA MEDICA VALIDA su DH Sei certificato perché a suo tempo hai già fatto la procedura di inserimento in DataHealth per un precedente Brevetto ARI o per una GF che lo aveva richiesto. Quindi PUOI PROCEDERE > si apre la scheda iscrizioni da compilare.

IL SISTEMA NON TROVA LA VISITA MEDICA VALIDA > NON sei certificato in DataHealth.
Per iscriverti ONLINE a questo o ad altri brevetti ARI.

  • dovrai registrarti e depositare il tuo certificato medico di idoneità in DataHealth con pagamento del costo servizio a DataHealth (2,80€)
  • oppure potrai decidere di diventare socio ARI (la procedura richiede un paio di giorni, vedi modalità e opportunità a questo link. In questo caso il costo per il deposito della visita medica è compreso nella quota associativa ARI di 10€) 

Resta comunque la possibilità di iscriverti sul posto portando la visita se l’organizzatore accetta questa modalità. 

Dopo aver caricato, comunque, la propria visita medica valida sul portale DataHealth, e e aver ricevuto da questi conferma di validazione (solitamente entro 24 ore) il Ciclista, rientrando nella scheda iscrizioni, POTRÀ PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE: inserito il proprio codice fiscale, il server ARI verifica in DataHealth e a validazione avvenuta apre la scheda iscrizioni da compilare.

NOTE:

- I certificati ritenuti validi per legge per partecipare ad un BREVETTO Randonnée (distanze superiori a 70km o con dislivello medio superiore all 1% o con salite superiori al 6%) sono: CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO PER IL CICLISMO o CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ AD ALTO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE.

- Ovviamente, una volta caricato il proprio certificato medico su DataHealth non è più necessario ripetere la procedura per l’iscrizione ad altri Brevetti ARI.

- DATAHEALTH ha 24 ore (max 48h) per validare il certificato, quindi il ciclista resterà evidenziato nell’elenco iscritti come "ATTESA DI VALIDAZIONE" fintanto che il server ARI non riceve anche questa conferma.

- Il ciclista che si registra in DataHealth riceve, insieme alla mail di conferma di validazione del suo certificato, il QRcode contenente tutti i dati del certificato e l’attestazione di avvenuta validazione da parte di DataHealth. (vedi dettaglio)  Pertanto, qualsiasi organizzatore che utilizza il servizio DH con un semplice smartphone dotato di lettore di QRcode può verificare il possesso del requisito previsto.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più puoi consultare la cookie policy. Qualora non accettassi puoi non procedere con la navigazione, oppure lo puoi fare limitatamente con i soli cookie tecnici o di prestazione, oppure puoi decidere quali cookies accettare. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento.

Privacy policy completa

PERSONALIZZA RIFIUTA ACCETTA TUTTI